Qmail Ldap

Qmail-Ldap dot info

La risorsa italiana dedicata al server di posta Qmail Ldap
Manuale di installazione, configurazione, funzionamento e amministrazione del mailserver Unix sicuro utilizzato da migliaia di utenti, postmaster e amministratori di sistema.
Qmail ldap
 
Openldap
Configurazione Ldap
 
Installazione Qmail
Configurazione
Servizi
  Qmail-Send
  Smtpd
Account
Maildrop
Autenticazione SMTP
Avvio di Qmail
 
Qmail Suite
 
POP3
IMAP
  Imap Courier
  Imap Dovecot
 
Antivirus
Antispam
Simscan scanner
 
Gestione coda
 
Logging
  QmailMrtg7
  Isoqlog
 
Riepilogo comandi
Risorse

Maildrop

Maildrop è un local delivery agent configurabile e programmabile. Fa le veci del postino locale, colui che recapita le mail agli utenti direttamente nella loro maildir.
Maildrop sostituisce il delivery agent di default di Qmail-Ldap, per cui non è indispensabile.
Tuttavia la sua potenza e la sua estendibilità nel gestire i filtri personalizzati lo rende fortissimamente consigliato.
Passiamo dunque all'installazione di Maildrop; non preoccupatevi dell'eccessiva lentezza in fase di configurazione.

cd /usr/local/src/
wget http://prdownloads.sourceforge.net/courier/maildrop-2.0.4.tar.bz2
tar jxvf maildrop-2.0.4.tar.bz2
cd maildrop-2.0.4 ./configure --enable-maildirquota make make install-strip

Potete scaricare la versione più recente dal sito ufficiale di maildrop.

Prima di consegnare il messaggio di posta, maildrop esegue i filtri presenti nello script di default
/etc/maildroprc o /usr/local/etc/maildroprc.

Per depositare i messaggi identificati come spam da Spamasassin direttamente nella cartella "Spam" (come Gmail) possiamo utilizzare questo filtro nel file
/usr/local/etc/maildroprc
import HOME
import MAILDIRQUOTA

XBOUNCE="| bouncesaying 'Sorry, no mailbox here by that name.'"

if ( $HOME eq "" )
 {
 to "$XBOUNCE"
 }

if (/^X-Spam-Status: Yes/)
 {
 to "$HOME/Maildir/.Spam/"
 }

to "$HOME/Maildir"

ma ci sono tanti altri esempi di filtri pronti all'uso.
Una caratteristica di maildrop è di poter eseguire un ulteriore script, personalizzato per utente.
Basta inserire il file con i filtri nella home directory (quella virtuale della Maildir, non quella Posix) dell'utente e nominarlo .mailfilter
Questo da' la possibilità all'amministratore di testare innumerevoli filtri, e all'utente di impostare i propri (ad esempio su un mittente indesiderato) anche se ciò richiede l'accesso al file .mailfilter

Per compatibilità creiamo un link simbolico:
ln -s /usr/local/etc/maildroprc /etc/maildroprc 

Se utilizziamo le Courier Authlib, Maildrop riceve le informazioni sull'utente direttamente dal server LDAP.
In tal caso sarà necessario eseguire Maildrop con il parametro -d e modificare i permessi di /usr/local/var/spool/authdaemon in 0750.

Attivazione maildrop


Per attivare maildrop, è necessario configurare gli attributi LDAP degli utenti. Vedi "Configurazione account"

deliveryProgramPath
deve contenere la path di maildrop: /usr/local/bin/maildrop
qmailDotMode va settato come: ldapwithprog
deliveryMode va impostato come: nolocal

Esempio di account:

dn: uid=mattia@primo-dominio.it,dc=mioserver,dc=net
uid=mattia@primo-dominio.it
objectClass: top
objectClass: person
objectClass: inetOrgPerson
objectClass: qmailUser
cn: First SysAdmin
sn: Sysadmin
mailHost: mail.mioserver.net
mail: mattia@primo-dominio.it
mailQuotaSize: 10000000
mailQuotaCount: 20000
userPassword: {MD5}Ul1dTwz7lNBFxIlxqhqpdA==
accountStatus: active
mailMessageStore: /home/vmail/primo-dominio.it/mattia
deliveryProgramPath: /usr/local/bin/maildrop
qmaildotMode: ldapwithprog
deliveryMode: nolocal