Qmail Ldap

Qmail-Ldap dot info

La risorsa italiana dedicata al server di posta Qmail Ldap
Manuale di installazione, configurazione, funzionamento e amministrazione del mailserver Unix sicuro utilizzato da migliaia di utenti, postmaster e amministratori di sistema.
Qmail ldap
 
Openldap
Configurazione Ldap
 
Installazione Qmail
Configurazione
Servizi
  Qmail-Send
  Smtpd
Account
Maildrop
Autenticazione SMTP
Avvio di Qmail
 
Qmail Suite
 
POP3
IMAP
  Imap Courier
  Imap Dovecot
 
Antivirus
Antispam
Simscan scanner
 
Gestione coda
 
Logging
  QmailMrtg7
  Isoqlog
 
Riepilogo comandi
Risorse

OpenLdap


Open Ldap non si puo' liquidare in una semplice pagina introduttiva, per cui in questa sede limitiamoci a considerarlo un servizio di directory, gerarchico e per certi simile al DNS, che implementa il procollo Lightweight Directory Access Protocol.
Per sapere di più su questo strumento potente e portabile, scelto da professionisti dell'IT ed enterprise, si rimanda al sito ufficiale.
Ci sono alternative, gratuite e commerciali, a

OpenLdap: tuttavia la robustezza (l'integrità dei dati su backend bdb, recentemente acquisito da Oracle, è garantita), le prestazioni, la grande mole di sviluppatori che lo aggiorna coninuamente e la sua piena compatibilità con le specifiche X.500 e le RFC 4510/4521 ne fanno una scelta di primissimo livello per gestire servizi e informazioni attraverso una piattaforma centralizzata.

Il server ldap è il cuore del nostro sistema di posta: fornisce i dati relativi all'utente ai vari servizi che li richiedono di volta in volta. I servizi Ldap sono supportati da decine di applicativi, per cui è possibile estendere il sistema di accounting all'infinito.
Oltre a funzionare come server di autenticazione per gli utenti, LDAP indica ai servizi di posta gli attributi specifici. Così il servizio IMAP raccoglierà informazioni sulla quota massima di quell'utente o sul percorso fisico della Maildir, mentre spamassassin potrà ricevere particolari indicazioni sull'utente specifico leggendo i suoi attributi direttamente dal server Ldap.
OpenLdap è particolarmente adatto all'integrazione con Qmail: per la sua natura gerarchica, le prestazioni in lettura sono superiori a quelle di un server sql relazionale.
Ldap inoltre contempla nativamente un servizio di replica per garantire continuità al servizio e sicurezza dei dati.

Se non abbiamo già installato Openldap, preleviamo i sorgenti dell'ultima versione disponibile:

cd /usr/local/src
wget ftp://ftp.openldap.org/pub/OpenLDAP/openldap-stable/openldap-stable-20070110.tgz
tar zxvf openldap-stable-20070110.tgz
cd openldap-2.3.32
./configure
make depend
make
make install


Avvio di Open Ldap

Scriviamo nel file
/etc/rc.slapd
#!/bin/sh
PATH=/bin:/usr/bin:/usr/local/bin:/usr/local/sbin
PIDFILE=/usr/local/var/run/slapd.pid
case "$1" in start) echo -n "Starting Slapd" /usr/local/libexec/slapd echo "." ;; stop) echo -n "Stopping Slapd" kill `cat {$PIDFILE}` echo "." ;; restart) $0 stop && sleep 2 && $0 start
;; *) echo "Usage: $0 {start|stop|restart}" exit 1 esac exit 0

e rendetelo eseguibile

chmod +x /etc/rc.spamd

Se volete, potete aggiungerlo all'avvio del sistema con:

echo "" >> /etc/rc.local
echo "/etc/rc.slapd start" >> /etc/rc.local
echo "" >> /etc/rc.local